Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Home Comunichiamo Comunicati Stampa I volontari di LIBERA sul palco dell'Etruria Eco Festival

I volontari di LIBERA sul palco dell'Etruria Eco Festival

 

I volontari di LIBERA sul palco dell'Etruria Eco Festival
Questa sera concerto gratuito di Cristiano De André

Questa sera (16 agosto) all'Etruria Eco Festival ascolteremo le testimonianze dei volontari del Presidio territoriale di “Libera - nomi e numeri contro le mafie” di Cerveteri-Ladispoli.
L'incontro è previsto alle 20.00 nell'area del mercato artigianale all'interno del Parco della Legnara, a Cerveteri.
Il presidio territoriale di Libera si è costituito per promuovere la legalità, contrastare fenomeni negativi come il gioco d'azzardo, ottenere un reddito di cittadinanza per tutte quelle persone che in questi anni di crisi stanno scivolando verso condizioni di povertà estrema. “Alcune battaglie hanno un carattere nazionale – dichiarano i volontari – ma su altre è necessaria una mobilitazione direttamente sul territorio. Libera è nata anche come luogo di incontro dei familiari delle vittime di mafia, camorra, e in generale della criminalità organizzata. Si tratta di fenomeni diffusi ormai in tutta la Penisola che richiedono una forte mobilitazione dei giovani, delle famiglie, di chi si batte per i diritti e la dignità di tutti”.
Subito dopo il dibattito cominceranno i concerti gratuiti dell'Etruria Eco Festival: questa sera grande ospite Cristiano De Andrè; apriranno la serata i Phonic Culture Club, una delle più apprezzate band del territorio. Dopo il concerto, un secondo palco, al centro dell'area-mercato e curato dallo staff del Cross Roads, sarà inaugurato dalla musica blues dei CAB Blues Roots Trio.
“Crediamo che si debba sviluppare nelle nostre comunità un sistema di anticorpi che non può prescindere dalla collaborazione con le istituzioni – dicono i volontari – stiamo lavorando su alcune proposte fatte ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli, come il sostegno alla campagna per il riconoscimento del Reddito di Cittadinanza, per garantire un reddito di sussistenza a tutti, e come l'adesione all'iniziativa di rendere possibile per le persone prive di residenza e senza fissa dimora di indicare il proprio domicilio presso una struttura pubblica, per poter accedere alle prestazioni sociali e sanitarie. Il presidio di Libera è anche un luogo d'incontro per studiare, riflettere, approfondire e conoscere persone per attivare nuovi processi di solidarietà sociale. A settembre vogliamo coinvolgere anche le scuole, poiché partendo dai bambini e dai giovani si possono attivare importanti processi d cambiamento culturale”.
Gli altri incontri in programma, sempre alle ore 20.00, sono: lunedì 17, “Un'alleanza turistica per l'Etruria Meridionale” ospite Federico Ascani (Consigliere Città Metropolitana); Giovedì 20 proiezione del documentario “Terra di Transito”, ospite il regista Paolo Martino - introduce Federica Battafarano; Venerdì 21, "Welfare e Immigrazione" ospiti On. Micaela Campana (Resp. PD Welfare e Immigrazione), Foad Aodi (Comunità Araba in Italia), Silvia Marongiu (Forum Immigrazione PD), Alessio Pascucci (Sindaco di Cerveteri), Federica Battafarano (Uniti per Unire).

 

Azioni sul documento