Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Home Comunichiamo Comunicati Stampa Cerveteri: più diritti e più opportunità per tutti

Cerveteri: più diritti e più opportunità per tutti

 

Comunicato Stampa
Cerveteri: più diritti e più opportunità per tutti

Storica seduta consiliare ieri. Tra le proposte dell’Amministrazione comunale approvate dal Consiglio, l’equiparazione della normativa urbanistica per le aree Ex Roma. Il Sindaco: un altro punto del programma elettorale è fatto.

“Nel Consiglio comunale di ieri – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci a seguito della seduta che ha visto l’approvazione di proposte estremamente importanti ed innovative per la città – abbiamo proseguito il nostro impegno teso ad aumentare le opportunità messe a disposizione dei nostri concittadini, e per garantire eguali diritti a tutti. Lungo queste grandi direttrici morali e strategiche intendiamo fornire impulsi concreti per lo sviluppo economico nella Città. Un’Amministrazione comunale responsabile e attenta, come ha già più volte dimostrato di essere la nostra, individua all’interno delle competenze affidategli dalla Legge quegli strumenti che sono utili al cittadino per rilanciare l’iniziativa privata e per far ripartire l’economia della comunità. Gli atti che abbiamo approvato ieri, insieme a tanti altri progetti che stiamo portando avanti, proseguono questo percorso”.

È stata approvata con voto unanime la variante al PRG per le aree agricole cosiddette ex Roma. “Erano oltre vent’anni che a Cerveteri si parlava di equiparare la normativa, e quindi di concedere eguali diritti, ai proprietari delle terre che fino ai primi anni ’90 appartenevano al Comune di Roma. Stiamo parlando di circa 870 ettari passati su cui le norme urbanistiche non erano mai state uniformate al resto del territorio. Oggi la nostra Amministrazione comunale mette la parola fine a questa disparità di trattamento, concretizzando finalmente ciò che la politica aveva reso fino ad oggi una vana promessa. Già lo scorso maggio, con Delibera di Giunta alla quale è seguito anche un incontro pubblico con la cittadinanza, avevamo avviato la realizzazione di questo risultato storico per Cerveteri tutta. Oggi, grazie in particolar modo al lavoro eccellente del nostro Dirigente all’Area Urbanistica Arch. Adalberto Ferrante, diviene concretezza ciò che per vent’anni era rimasto un diritto negato ai cittadini”.

Pieni voti per la proposta di integrazione delle norme tecniche di attuazione del Piano Particolareggiato del PRG relativo alla zona A2. “Con questo atto – ha spiegato il Sindaco Pascucci – il nostro Comune consentirà a tutti i proprietari di immobili che sorgono al piano terra della zona contigua al Centro Storico, compresa tra la Casaccia, Via Lazio, Via Leopardi e Via Landenberg, di chiedere il cambio di destinazione d’uso per l’apertura di nuove attività commerciali. Una volta concluso il periodo di pubblicazione sull’Albo Pretorio, utile alla ricezione di eventuali Osservazioni, la variante andrà alla Regione Lazio per proseguire l’iter formale. Si tratta di una grandissima novità per la nostra Città. Fino ad oggi solo all’interno del Centro Storico era dato questo tipo di possibilità. In questo modo rendiamo molto più vasta l’area commerciale del nostro Capoluogo, il che avrà, contando sul rilancio dell’iniziativa privata, enormi effetti positivi in termini economici e di turismo”.

Altro punto di carattere urbanistico, l’approvazione degli indirizzi generali per la monetizzazione delle aree da destinare a standard urbanistici non reperiti. “Anche questo atto è teso a concedere maggiori opportunità ai cittadini e all’economia cittadina. In tutto il territorio comunale, per la conformazione stessa del tessuto urbano, esistono aree dove non è possibile reperire gli standard urbanistici necessari alla realizzazione di interventi sulle unità immobiliari, quali ad esempio posti auto e aree verdi. In tali aree non è perciò possibile fare interventi realizzabili invece in altre zone della città. Introducendo degli indici di monetizzazione raggiungiamo un duplice scopo. Per prima cosa rendiamo traducibili in denaro, da versare nelle casse pubbliche, gli standard obbligatori per legge che non sarebbero altrimenti realizzabili. In secondo luogo, non meno importante, possiamo esigere una giusta compensazione, che sarà investita in opere di arredo urbano e servizi, per tutti quegli interventi sulle unità immobiliari che sono stati già fatti ma che ancora attendono il reperimento degli standard urbanistici”.

Passa con voto unanime anche un’altra proposta di enorme valore simbolico e politico presentata dall’Assessore ai Servizi alla Persona Francesca Cennerilli. “Grazie al sostegno ottenuto dal Consiglio comunale – ha detto l’Assessore Cennerilli – a tutti i nuovi nati in Italia da genitori stranieri e residenti nel Comune di Cerveteri sarà conferita la Cittadinanza onoraria italiana. Non è solo un atto simbolico che ribadisce che tutti i bambini, tutti, sono identici. È anche un atto politoc con cui vogliamo fare pressione verso le Istituzioni italiane e verso il Governo affinché affronti con serietà ed urgenza la questione dello Ius Soli. Siamo nel 2013 e non è più accettabile che ci siano persone che nascono, studiano, lavorano, pagano le tasse e vivono quotidianamente in Italia alle quali sia negata la Cittadinanza che è il primo dei diritti riconosciuti dalla nostra Repubblica. Se vogliamo costruire una società più giusta ed equa, dobbiamo innanzitutto essere tutti uguali di fronte alla legge, senza discriminazioni di nessun genere”.

 

Azioni sul documento