Strumenti personali

S.U.A.P.

 

In ordine alle attività interamente esercitabili da parte del privato, la legge sul procedimento ha sostituito i tradizionali modelli procedimentali assoggettati a regime autorizzatorio, basati sull’emanazione di provvedimenti espressi, con nuovi schemi ispirati alla liberalizzazione delle attività economiche private, dettando una disciplina totalmente innovativa con l’istituzione della Scia, prevedendo dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà  e l’inizio dei lavori nel giorno stesso della segnalazione dell’interessato all’amministrazione preposta con l’utilizzo esclusivo della modalità telematica.

Tra gli istituti che semplificano l’azione amministrativa, riducendone i costi ed i tempi di realizzazione, viene ribadita, con il D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160, l’importanza dello sportello unico, che lo identifica il solo soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al Decreto Legislativo del 26 marzo 2010, n.59.

Ogni informazione, documentazione, stampato riferito al SUAP può essere reperito sul sito del comune di Cerveteri.

Lo Sportello Unico per le attività produttive costituisce lo strumento mediante il quale il Comune assicura l’unicità di conduzione e la semplificazione di tutte le procedure inerenti gli impianti produttivi di beni e servizi ed opera quale centro d’impulso per lo sviluppo economico del proprio territorio.

Lo Sportello Unico esercita funzioni di carattere:

  • amministrativo, per la gestione del procedimento unico;
  • informativo, per l’assistenza e l’orientamento alle imprese;
  • promozionale, per la diffusione e la migliore conoscenza delle opportunità e potenzialità esistenti per lo sviluppo economico del territorio.

In particolare, per la gestione del procedimento unico, il Suap è responsabile di tutti procedimenti amministrativi relativi alle attività economiche e produttive di beni e servizi e di tutti i procedimenti amministrativi inerenti alla realizzazione, ampliamento, cessazione,  riattivazione, localizzazione e  rilocalizzazione di impianti produttivi.

Per procedimento unico, si intende il provvedimento conclusivo del procedimento che rappresenta, a tutti gli effetti, il titolo unico per la realizzazione dell'intervento richiesto dall'interessato.

Per maggiore informazione all’utenza, si riportano le seguenti regole per la trasmissione telematica:

Le istanze, firmate digitalmente, devono essere trasmesse all’indirizzo e-mail del SUAP (suapcomunecerveteri@pec.it) tramite PEC (posta elettronica certificata) o tramite web. Non è più ammesso né il cartaceo, né i fax né la consegna su CD, DVD o pen drive. L’invio telematico può avvenire da una casella PEC dell'interessato (cittadino /esercente) o, qualora l’interessato sia sprovvisto di firma digitale e/o PEC, può conferire procura speciale ad un professionista o studio professionale, per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica tramite PEC della documentazione relativa all'avvio, modificazione e cessazione dell'attività d'impresa. La procura deve essere compilata e sottoscritta in originale dall'avente titolo e consegnata al professionista il quale provvederà a digitalizzarlo, a firmarlo digitalmente con la propria firma digitale, e ad allegarlo alla documentazione da inviare al SUAP.

Ogni trasmissione via PEC può contenere uno solo procedimento.

E’ consigliabile allegare alla mail i files in formato PDF, firmati digitalmente e quindi convertiti automaticamente in formato P7M.La trasmissione può contenere la seguente documentazione:

  • istanza principale;
  • allegati (elaborati grafici,planimetrie, relazioni tecniche, perizie, ecc.);
  • procura speciale ( se si è avvalsi dell’assistenza di un delegato)
  • copia del documento di identità del sottoscrittore della procura (acquisito via scanner);
  • altri documenti utili all’istruttoria del procedimento

Per informazioni sulla modulistica e le procedure nonchè per visualizzare lo stato di avanzamento delle pratiche potrete utilizzare il sito del comune di Cerveteri/SUAP.

Il Suap fornisce, tramite gli addetti (front-office):

  • tutte le informazioni necessarie all’utente affinché possa presentare in modo chiaro e completo la propria istanza;
  • predispone, per ogni procedimento, apposita modulistica che consenta agli utenti di individuare celermente e con chiarezza i dati necessari alla presentazione delle istanze. A tale proposito, garantisce che nella modulistica in questione, ogni riferimento di legge sia seguito dalla riproduzione della norma ovvero dello stralcio pertinente, allo scopo di perseguire chiarezza e comprensibilità;
  • fornisce informazioni agli utenti sui loro diritti di partecipazione, accesso e trasparenza nell’iter di una pratica, in particolare comunicando esplicitamente e tempestivamente agli interessati: il nominativo del responsabile del procedimento e dell’istruttore che materialmente fornisce il supporto tecnico;

Informazioni

La modulistica relativa alle attività economiche, così pure il modello di procura speciale, è disponibile sul sito web del comune di cerveteri alla sezione: S.U.A.P. comprendente:

  • rilascio di modulistica
  • indicazione della documentazione da presentare
  • accettazione della domanda unica
  • apertura della pratica
  • individuazione dei destinatari della domanda
  • rilascio ricevuta protocollata
  • acquisizione della documentazione (creazione del fascicolo elettronico )
  • selezione e precettazione del Responsabile
  • modulo di gestione dell’Iter della domanda
  • inoltro della domanda agli uffici autorizzatori interni ed esterni al comune
  • tracciamento delle attività degli uffici collegati on-line
  • collazione delle richieste di documentazione da parte degli uffici
  • sospensione del timer degli uffici richiedenti documentazione aggiuntiva
  • richiesta di documentazione agli uffici
  • ricevimento della documentazione aggiuntiva
  • riattivazione del timer
  • collazione delle autorizzazioni, nulla osta
  • solleciti agli uffici
  • emissione del provvedimento finale
  • convocazione della Conferenza dei Servizi

 

Requisiti

L'esercizio, in qualsiasi forma, di un'attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare e di un'attività di somministrazione di alimenti e bevande, anche se effettuate nei confronti di una cerchia determinata di persone, è consentito a chi è in possesso di uno dei seguenti requisiti professionali:

a)  avere frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle regioni o dalle province autonome di Trento e di Bolzano;

b)  avere per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, esercitato in proprio attività di impresa nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, o aver prestato la propria opera presso tali imprese in qualità di dipendente qualificato, addetto alla vendita o all'amministrazione o alla preparazione degli alimenti o in qualità di socio lavoratore o in altre posizioni equivalenti, se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado, dell'imprenditore in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall’iscrizione all'Istituto nazionale per la previdenza sociale;

c)  essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno triennale, purché nel corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti.

L’utilizzo di un soggetto in qualità di preposto in possesso dei requisiti professionali è ammissibile sia in caso di società che di imprese individuali.

Il corso professionale, la pratica professionale ed il diploma o la laurea, di cui alle lettere a),b),c) del comma 6, art 71 del D.Lgs n. 59/2010 -  che abbiano come oggetto il solo commercio di prodotti alimentari, danno diritto ad accedere anche all'attività di somministrazione di alimenti e bevande e viceversa.

I soggetti in possesso dell’iscrizione nel Registro Esercenti il Commercio (REC) per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande ottenuta prima del 4 luglio 2006 (data di entrata in vigore del D.L n. 233/2006), e/o iscrizione nel REC per il commercio al minuto di prodotti possono essere ritenuti in possesso del requisito professionale.

Il titolare dell'industria alimentare (pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, esercizio di vicinato, ecc.)  deve presentare  presso il SUAP del comune in cui ha sede l'attività o in cui è residente (solo nel caso si tratti di attività prive di stabilimento), la notifica dell'apertura, della variazione di titolarità o di tipologia di attività, della chiusura di ogni attività soggetta a registrazione, completa dei relativi elaborati grafici ed allegati (relazione tecnica sulle caratteristiche dei locali e del ciclo produttivo sottoscritta dallo stesso OSA, planimetria dei locali ove si svolge l'attività redatta e firmata da tecnico abilitato in scala 1:50 o 1:100, relazione tecnica sull'eventuale impianto di aerazione firmata e timbrata da un professionista abilitato ed iscritto al relativo albo e attestazione firmata e timbrata da un professionista abilitato ed iscritto al relativo albo. Deve inoltre essere allegata attestazione in copia di avvenuto pagamento alla ASL Roma F della tariffa stabilita di € 50,00 da versare direttamente al CUP della ASL, presentando  apposito modello da ritirare presso le segreterie di servizi ASL competenti (SIAN e/o Servizio Veterinario), oppure con bonifico bancario intestato alla Banca Nazionale del Lavoro  - Agenzia di Civitavecchia: IBAN IT03A0100539040000000218000 CAUSALE "DIA ALIMENTARE" oppure modifica DIA o cessazione DIA).

archiviato sotto: